Sterilizzazione e sicurezza

Obiettivo principale dello studio è quello di tutelare in maniera assoluta la salute dei pazienti  e di tutti gli operatori evitando la possibilità di trasmissione di malattie infettive riducendo a zero qualsiasi rischio di contaminazione.

Al termine di ogni procedura operativa il personale assistente provvede alla pulizia e disinfezione di tutte le superfici di lavoro e alla sostituzione degli strumenti operativi con altri monouso o imbustati  e sterilizzati. Tutto il personale impiega guanti, mascherine e schermi di protezione e utilizziamo il più possibile materiali monouso. I pazienti sono invitati ad indossare i copriscarpe in plastica igienici per l’accesso alle aree operative.

Gli strumenti utilizzati vengono inseriti in un rigido protocollo di sterilizzazione conforme alle normative internazionali.

La prima fase di tali manovre prevede la decontaminazione mediante bagno in soluzioni disinfettanti e lavaggio a mano con soluzioni detergenti.

Queste operazioni permettono di ottenere dei ferri puliti, pronti per la seconda fase di vera e propria sterilizzazione mediante autoclave a vapore la quale consente la completa eliminazione di tutti i microrganismi presenti.

Provvediamo sempre alla sterilizzazione delle turbine, dei manipoli ad ultrasuoni e di tutte le frese utilizzate sui pazienti.

La corretta avvenuta sterilizzazione è sempre controllata e testata con dispositivi di verifica applicati ad ogni ciclo di sterilizzazione eseguito. Ciò permette di verificare in ogni momento il corretto funzionamento e l’efficacia delle procedure di sterilizzazione.

CERCA NEL SITO

ULTIMI CASI CLINICI – IMPLANTOLOGIA

ULTIMI CASI CLINICI – PROTESI