Terapia conservativa

Riguarda tutte quelle procedure che si impiegano per la conservazione dei denti colpiti da processi cariosi e comprendono l’asportazione del tessuto cariato, la disinfezione delle superfici residue e l’otturazione finale.

Otturazione in Amalgama: è il materiale metallico tradizionale color argento storicamente definito “piombatura” molto resistente nel tempo. Ha il grande svantaggio di essere poco estetica.

Otturazione in composito: è l’otturazione definita “bianca”. E’ un composto resinoso continuamente ottimizzato dalle industrie e divenuto il materiale d’eccellenza per tutte le otturazioni da carie non troppo estese e  per i difetti smaltei dei denti frontali.

Intarsio: è un manufatto realizzato in laboratorio con materiali estetici che viene poi incollato al dente. Molto resistente ed indicato per le cavità cariose maggiormente estese.

Quando il dente è particolarmente compromesso dalla carie, per ricostruirlo non basta una semplice otturazione estetica o un intarsio per renderlo di nuovo resistente ai carichi masticatori e diventa necessario ricoprirlo con una corona o “capsula”protesica.

CERCA NEL SITO

ULTIMI CASI CLINICI – IMPLANTOLOGIA

ULTIMI CASI CLINICI – PROTESI