Parodontologia

Riguarda la diagnosi e la terapia di una delle malattie più gravi della bocca e dei denti la PARODONTITE (piorrea).

Questa malattia è considerata la principale causa di perdita degli elementi dentari. Colpisce i tessuti di supporto dei denti (osso legamento parodontale e cemento radicolare) e porta alla loro mobilità  sino alla perdita.

E’ una malattia subdola, cronica, lenta, raramente il paziente se ne accorge e spesso viene scovata casualmente magari dalle radiografie eseguite per la cura di una carie.

I primi sintomi possono essere il sanguinamento dalle gengive, un aumentata sensibilità, l’alitosi, l’abbassamento delle gengive (recessioni gengivali), la presenza di tasche, condizioni queste che appunto non vanno mai sottovalutate.

La parodontite può essere trattata mediante terapia e prevenzione. Il nostro studio ha istaurato un apposito programma di prevenzione per i pazienti a rischio.

Le terapie attuabili sono:

Detartrasi: rimozione della placca e del tartaro dalle superfici dentali.

Levigatura dalle radici: rimozione della placca e del tartaro calcificato sulle radici in corrispondenza di una tasca parodontale. Rimozione del cemento radicolare infetto.

Chirurgia parodontale: serve a eliminare le tasche, detossificare i siti infetti, correggere l’anatomia dei difetti in modo da migliorare il mantenimento igienico, a coprire i denti con radici scoperte.

Chirurgia ricostruttiva: ricostruisce i tessuti ossei e gengivali distrutti dalla parodontite.

La prevenzione: è il vero obiettivo da raggiungere. Sedute di igiene dentale periodiche possono allontanare le cause della malattia e rallentare o frenarne l’evoluzione distruttiva. Ma è di fondamentale importanza la collaborazione da parte del paziente nel rispettare le istruzioni di profilassi domiciliare tra un richiamo e l’altro al fine di mantenere i risultati ottenuti.

Il nostro studio si occupa con successo della cura ed il mantenimento della malattia parodontale da più di 10 anni.

CERCA NEL SITO

ULTIMI CASI CLINICI – IMPLANTOLOGIA

ULTIMI CASI CLINICI – PROTESI